Mini album "Japanese binding"

Ciao a tutti
Eccoci di nuovo qui per il post mensile.. e anche questa volta vi mostro un minialbum!

Per questo progetto ho voluto sperimentare!
Mi sono sempre piaciuti gli album: con gli anelli, realizzati con la bind it-all, rilegati a fisarmonica, con le finestre, ad incastri e chi più ne ha più ne metta.. ma per questa volta mi sono lanciata in un campo che decisamente non è il mio!

Ho preso in mano ago e filo e ho creato una rilegatura stile giapponese!


 La premessa è d’obbligo: è la terza volta in vita mia che prendo in mano un ago… quindi capite bene quale evento possa essere per me aver deciso di mia spontanea volontà di fare questo mini.

 Solitamente questi tipi di rilegatura vengono realizzati per dei quaderni, perchè i fogli interni devono essere leggeri per facilitare il giramento delle pagine, con qualche accorgimento però si possono trasformare in piccoli minialbum con foto


 Per la realizzazione ho usato del cartoncino pressato per il retro, per la copertina invece ho usato del cartoncino riciclato molto leggero, sempre perché dovrà piegarsi con molta facilità per permettere di sfogliare l’album.

La collezione che ho usato è quella di Fabrika Decoru  "Flower Mood", ideale da usare come sfondo per una giornata all’aria aperta.

Ho usato anche i pretagliati coordinati, molto leggeri, a cui ho aggiunto qualche scritta.




Le foto inserite sono poche, bisogna stare molto attenti a non creare troppo spessore tra le pagine perché altrimenti si rischia di avere un mini troppo pesante e di difficile maneggiamento.


Un accorgimento che si può utilizzare è quello di inserire del cartoncino leggero (come quello usato per la copertina) da mettere tra le pagine in modo che lo spessore creato dalla foto, dalla mattatura e dagli abbellimenti trovi il suo corrispettivo nella parte rilegata.


 Spero che questo progetto vi sia piaciuto.
Tutti i materiali utilizzati li trovate nello shop!

A presto
Francesca

2 COMMENTI:

VERONICA ha detto...

fichissimo! mi hanno sempre attratto queste rilegature, ma non ci ho ancora provato!

Sabrina Cavalleri ha detto...

Prima o poi bisogna che ci provi, un giorno in cui sono dotata di tanta pazienza... Grazie!